PARTENZA BUS NAPOLI SALERNO PRESEPE VIVENTE ALBEROBELLO

PROGRAMMA
PARTENZA DA:

SALERNO NAPOLI 

DATA

26 DICEMBRE

PROGRAMMA

PRESEPE VIVENTE A ALBEROBELLO

Presepe Vivente a Alberobello
Partenza da Caserta -Napoli -Scafati -Nocera -Salerno

La quota comprende:

BUS A/R
COLAZIONE
INGRESSO PRESEPE
GUIDA

Ad Alberobello, in Largo Martellotta e in Largo Trevisani, si svolge la manifestazione “Mercatini di Natale tra i Trulli” con eventi unici e spettacolari. È presente Babbo Natale che attende i suoi piccoli visitatori per fare foto e ritirare le loro letterine, e in programma ci sarà spazio all’animazione e alla musica per grandi e piccini e spettacoli di creatività con gli artisti di strada. Inoltre è possibile prendere parte alla lotteria di Natale e partecipare alla raccolta fondi per le famiglie che necessitano aiuto, per non dimenticare che Natale è anche altruismo.

La manifestazione è un evento per vivere insieme alla famiglia e agli amici l’atmosfera delle feste ascoltando canzoni di Natale, mangiando prodotti gastronomici tipici e toccando prodotti artigianali di grande qualità.
In programma anche la “Calata della Befana” e dal 1° dicembre apertura della pista di pattinaggio.

Ad Alberobello si svolge anche il Christmas Light: un evento durante il quale i trulli si illuminano di luci variopinte, stelle, mezze lune, motivi natalizi, cristalli di neve, vengono proiettati sui tetti a cono che si stagliano verso il cielo creando un’atmosfera sognante e desiderosa di pace. Sono molte le installazioni e le scenografie luminose distribuite nei vari rioni della città risaltando la bellezza delle facciate, dei monumenti e delle scalinate: Trullo Sovrano, alla Chiesa dei Santi Medici, Rione Monti e Chiesa di Sant’Antonio. 

Architetture civili

I trulli

I conti di Conversano, gli Acquaviva d’Aragona dal 1481, proprietari del territorio su cui sorge oggi Alberobello con la “domus” estiva che si chiamava Difesa De Le Noci al confine con il territorio del ducato di Martina Franca, imposero allora ai contadini inviati in queste terre di edificare a secco, senza utilizzare malta, le loro abitazioni, in modo che esse potessero configurarsi come costruzioni precarie, di facile demolizione.

 

Il Trullo Siamese situato nel Rione Monti.

Dovendo quindi utilizzare soltanto pietre, i contadini trovarono nella forma rotonda con tetto a cupola autoportante, composto di cerchi di pietre sovrapposti.  La configurazione più semplice e solida. I tetti a cupola o mezzo cono per la paglia detta falsa cupola dei trulli sono abbelliti con pinnacoli decorativi.  Che secondo molti rappresentavano la firma del maestro trullaro che aveva costruito (o restaurato) il trullo. La cui forma è ispirata a elementi simbolici, mistici e religiosi o profani. La posa del pinnacolo costituiva un momento emozionante.

Richiedici informazioni

Scopri altri pacchetti

prenota subito questo pacchetto

Contatta miti travel